orto botanico palermo

Orto botanico palermo e Anima mundi

Orto botanico palermo, un posto unico

Siete o verrete presto nella nostra magica città? Non dimenticatevi di aggiungere alla lista dei posti da visitare: “orto botanico palermo”. Un luogo magico, quanto complesso, un mix di tradizione e di biodiversità che vi lascerà davvero senza fiato.

L’orto botanico dell’Università di Palermo è una delle più importanti istituzioni accademiche del nostro paese. Non un semplice giardino, ma un vero e proprio museo all’aperto che racchiude un enorme e pulsante cuore verde ricco di innumerevoli specie vegetali, molte delle quali giungono da regioni tropicali e subtropicali.

Un giardino unico nel suo genere, organizzato non solo dal punto di vista estetico, ma al cui interno le collezioni vengono ordinate anche secondo criteri tecnici e scientifici: biologici, ecologici e geografici.

Il giardino

Ha un’estensione di circa 10 ettari, che includono 3500 individui differenti: dalle gymnospermae alle angiosperme. Tutte piante dotate di una targhetta identificativa, una sorta di carta d’identità, che riporta:

  • il binomio scientifico
  • il patronimo ( e cioè il nome di chi ha dato il nome alla specie)
  • la famiglia di appartenenza
  • la classe
  • l’origine geografica

Inoltre, per alcune specie è disponibile anche un QR-CODE che consente di effettuare degli approfondimenti sul web.

Foto scattata da Serena @CordeliaSS, clicca qui.

All’interno dell’orto tutto rimane com’è, il peso della mano umana è quasi impercettibile. È, infatti, una scelta voluta quella di lasciare che le piante crescano spontanee perché si sviluppino nella maniera più libera possibile.

I frutti vengono lasciati sugli alberi o a terra, e idem le foglie; questo consente un naturale ciclo di carbonio all’interno del sistema. Le foglie lasciate sul terreno non fanno altro che nutrirlo e arricchirlo. In alcune zone è possibile anche scoprire erbe e verdure che crescono spontaneamente.

Anima mundi Experience: estate 2021

Dal 1 Luglio al 31 Agosto la Odd Agency ha dato vita ad un progetto strepitoso: l’Anima Mundi, un percorso che trasforma l’orto in un luogo incantato e magico, abitato da misteriose creature. Il fine è quello di creare un legame, un filo diretto, con l’anima più nascosta della terra, appunto. Clicca qui per scoprire di più su questa esperienza da vivere!

Il bed&breakfast Amarillo si trova nel pieno centro della città di Palermo. Se ti trovi in città quest’estate, in occasione di questo strepitoso evento, avrai la possibilità di alloggiare in un b&b nelle vicinanze di alcune delle attrazioni più belle, così da passare una vacanza rilassante e produttiva. Se non l’hai ancora fatto, prenota subito!

Scopri di più...
sicilia vacanze

Sicilia vacanze: ogni angolo è poesia

Sicilia vacanze, cosa vedere

Sicilia vacanze, sono da sempre due parole che stanno vicine ed associate. Quanti di voi hanno da sempre desiderato trascorrere le proprie vacanze in Sicilia? Premettendo che questa sia un vero e proprio paradiso terrestre, abbiamo pensato che una guida potesse tornarvi utile per capire bene quali posti meritano di essere visitati (più di altri, perchè in realtà ogni angolo è poesia). Città, paesini, mare, monti e colline.

 

Terra di…

Spiagge bianche, di sabbia o rocciose, vigneti, vulcani, case e palazzi dallo stile barocco, profumo di agrumi e di pane caldo, andrebbe visitata tutta da cima a fondo, da angolo ad angolo.

Come sappiamo la Sicilia è ricca di isolette tutte da vedere e gustare: Pelagie, Eolie, Egadi, Pantelleria e Ustica. Le isole Eolie sono 7: Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Lipari è la più commerciale e base ideale per poter poi fare delle escursioni, anche giornaliere per visitare le altre isole. Delle Egadi, Favignana è sicuramente la regina.

 

I luoghi

Palermo, di sicuro, con le sue bellezze barocche ed il mare cristallino. Taormina raggiungete il gran canyon d’Italia: le gole dell’Alcantara, dove poter fare trekking fluviale. Dalla parte opposta scoprite la Riserva dello Zingaro o le saline di Trapani e Marsala. Stupenda e meritevole di sosta anche l’area archeologica della zona di Agrigento. Bellissima la Valle dei Templi, un luogo  fermo ad oltre 2000 anni fa ed immerso in uno scenario unico fatto di uliveti, mandorli e vigneti. Ed ancora la Scala dei Turchi di Realmonte.

Catania e il Parco dell’Etna meritano sicuramente un pò del vostro tempo; da qui per altro potrete raggiungere altre località, come Bronte con la sua fama per il pistacchio ed altri paesini davvero particolari. Siracusa e la splendida isola di Ortigia, colorata ed estiva. Ed ancora la Val di Noto e Marzamemi; Porto Palo e la sua isola delle correnti dove Mar Mediterraneo e Mar Ionio si incontrano e scontrano. Ancora San Vito Lo Capo e la Tonnara di Scopello.

Ricapitolando, anche per i siciliani che desiderano fare una gita fuori porta con i vostri bambini e la famiglia in generale, ecco alcuni dei posti che amiamo di più:

  • Erice
  • Scopello
  • Saline di Marsala
  • Levanzo
  • Tindari
  • Piazza Armerina
  • Gole di Alcantara

 

B&b Amarillo

Il soggiorno presso il nostro B&B vi permetterà di avere una base perfetta per le zone da scoprire. Noi siamo a vostra completa disposizione. Per prenotare il vostro soggiorno basta cliccare qui e inviarci un messaggio. Vi aspettiamo a braccia aperte!

Scopri di più...
festa di san valentino

Festa di san valentino, una fuga per gli innamorati

Festa di san valentino e coccole d’amore

La storia

La festa di san valentino è dedicata ad un martire cristiano: Valentino da Terni, nato nel 196 d.c. considerato protettore degli innamorati. Valentino fu decapitato per mano di un soldato romano con l’accusa di aver celebrato le nozze , secondo la leggenda, mentre questi celebrava il matrimonio, i due sarebbero morti suggellando per sempre l’amore più puro.

Ma il collegamento con gli innamorati arriva in un secondo momento. Secondo una leggenda, egli ha donato a una  fanciulla che non aveva del danaro come dote per il suo sposalizio, cosi che questa potesse sposarsi. Questo è  il motivo che ha portato il santo a diventare il protettore degli innamorati.

 

 

La festa

A dar vita alla ricorrenza degli innamorati furono i benedettini; e piano piano si diffuse poi in tutta Europa.

Oggi la famosa festa di San Valentino viene celebrata quasi a livello mondiale. Rituale è lo scambio di “valentine”, e cioè dei classici biglietti d’amore. Solo in tempi più recenti lo scambio di biglietti è stato sostituito dallo scambio di regali. Fiori, gioielli, cioccolata e perchè no… anche viaggi e fughe d’amore!

 

Fuga d’amore a Palermo

Con questa festa alle porte siamo pronti a festeggiare. Quale migliore occasione per fare una fuga d’amore in Sicilia? Ecco cosa potreste fare per rendere questi giorni davvero indimenticabili a Palermo; qualche idea:

  • Colazione nel centro storico
  • Passeggiata nel porticciolo della Cala
  • Merenda guardando la splendida Cattedrale di Palermo
  • Concedervi una cenetta speciale a lume di candela

 

B&b Amarillo

Il soggiorno presso il nostro B&B vi permetterà di entrare in contatto con la realtà di quel luogo, con i suoi profumi, sapori, di conoscere gli abitanti della città e di godere delle nostre tradizioni. Solo soggiornando in un B&B potrete assaporare la vera essenza. Noi siamo a vostra completa disposizione. Per prenotare il vostro soggiorno basta cliccare qui e inviarci un messaggio. Vi aspettiamo a braccia aperte!

Scopri di più...
b&b

b&b la colazione perfetta

b&b, il segreto per iniziare bene la giornata

 

I b&b sono strutture nate dall’esigenza di comodità, comfort e ‘ritmi veloci’.

Sempre più viaggiatori optano per questa soluzione, in alternativa ad hotel per soggiornare… che sia per lavoro, o per piacere. Diversi sono i punti di forza di un bed & breakfast:

  • Flessibilità degli orari
  • Ambiente informale
  • Posizioni strategiche
  • E… la colazione!

Spesso i clienti si aspettano solo una cosa: una colazione il più possibile variegata, ma soprattutto: i prodotti tipici della zona!

Dar vita ad una colazione piacevole la mattina presto, è un vero segreto, ed aiuta ad infondere uno speciale senso d’intimità e calore, tra clienti e proprietari, ma anche tra persone che soggiornano li negli stessi giorni.

Cosa piace al nostro b&b

Marmellatine monoporizioni, burro monodose, dispenser, vassoi, ciotole e ciotoline. Buona presentazione estetica, igiene e pulizia sono sempre armi vincenti!

Esistono diversi tipi di colazione da poter proporre agli ospiti: dalla colazione all’italiana, a quella continentale o anglosassone, il buffet dolce e/o salato, passando al bio ed ai prodotti locali, tenendo conto del gusto del cliente (ovviamente!). Andiamoci piano

I dolci fatti in casa

Punto vincente della colazione all’italiana è sicuramente l’abitudine di proporre dolci fatti in casa, cioè prodotti all’interno della propria cucina; esiste tocco più genuino? In più è abitudine condivisa quella di proporre sempre dolci freschi e diversi per accontentare i gusti di tutti gli ospiti.

La colazione salata

Non solo gli ospiti stranieri, ma anche quelli italiano hanno ormai l’abitudine di far colazione con alimenti salati. Via libera ad uova, bacon, pane tostato, salumi e formaggi vari, focacce e pizzette.

Gli amanti del Bio

Tavola imbandita di prodotti freschi e genuini, senza conservanti e privi di prodotti chimici. Domanda e risposta sono sempre in crescendo. Frutta, verdure, estratti, frullati e centrifughe.

I Pancakes

Direttamente dagli Stati Uniti, hanno invaso le nostre cucine. Facili da realizzare e super golosi, amati anche dai più piccoli!

Da B&b Amarillo

Siamo molto attenti alla colazione, perché è anche il nostro pasto preferito. Vi prepariamo ad assaporare il gusto della città già dal mattino.

Vi aspettiamo. Prenota direttamente sul nostro sito, cliccando qui. Seguici anche su Facebook!

Scopri di più...
mercato palermitano

Mercato palermitano, arte tra i vicoli

Mercato palermitano, un’istituzione per turisti e non

Il mercato palermitano è un luogo magico e altamente folkloristico, un mix tangibile di tradizioni antiche e accennate modernità. Ci sono diversi mercati che potremmo definire veri e propri pezzi di storia della città, situati nelle zone più antiche (a volte rovinose e per questo affascinanti). I mercati più famosi e visitati sono sicuramente:

  • La Vucciria
  • Il mercato del Capo
  • Borgo vecchio
  • Il mercato di Ballarò

Continuate a leggere questo articolo per scoprire le caratteristiche di ognuno di loro.

La Vucciria

Suoni, luci, colori, odori… un vero e proprio tuffo nel passato. E’ il mercato più antico della città che costeggia Piazza Caracciolo. Qui è possibile trovare di tutto, dalla carne al pesce, alla frutta fresca, ai cibi cotti. Un aspetto particolare della piazza sono le cosiddette ‘balate’, e cioè la pavimentazione, fatta con lastre di marmo. Anticamente il nome era Bucciria, prendeva il nome da Boucherie che in francese significa macelleria, proprio perchè vi sorgeva un macello. Solo in un secondo momento si aggiunse alla vendita di carne anche quella di altri alimenti, che le conferiscono il tipico aspetto super colorato.

Fonte Pinterest

Il mercato del Capo

Nasce in epoca musulmana, e si estende lungo le vie Carini, Beati Paoli, Sant’Agostino e le Cappuccinelle. Ricco di bancarelle colorate e di voci calde dei venditori che si dilettano in rime simpatiche come poeti moderni. Carne, e pesci di grosso taglio la fanno da padrone anche qui.

Ballarò

Da Casa Professa ai bastioni di Corso Tukory. E’ il mercato più antico di tutti. Se vi piacciono le tipiche ‘abbanniate’, siete nel posto giusto. E’ possibile non solo fare una spesa di qualità, ma anche consumare cibi cotti, sul momento o da portare via: verdure cotte e fritti ben fatti. Il nome originario richiama quello di un principe indiano, in onore del fatto che i primi prodotti ad essere venuti qui sono stati spezie e prodotti indiani, appunto. Ha le stesse caratteristiche dei mercati già visti, solo che è quello meno frequentato dai turisti.

Fonte Pinterest

Il Borgo Vecchio

E’ l’unico dei mercati aperto fino a tarda notte, per questo, nel tempo è divenuto anche luogo di ritrovo e d’incontro serale, soprattutto per i ragazzi della zona.

Palermo

Palermo è una delle città più colorate, frenetiche, attive e multiculturali della Sicilia, ed è proprio nei mercati che è possibile toccare con mano tutti questi aspetti. Non dimenticate di inserire il mercato palermitano nel vostro itinerario!

Il soggiorno presso il nostro B&B vi permetterà di entrare in contatto con la realtà di quel luogo, con i suoi profumi, sapori, di conoscere gli abitanti della città e di godere delle nostre tradizioni. Solo soggiornando in un B&B potrete assaporare la vera essenza di quel luogo. Noi siamo a vostra completa disposizione. Per prenotare il vostro soggiorno basta cliccare qui e inviarci un messaggio. Vi aspettiamo a braccia aperte!

Scopri di più...
b&b

B&b perchè sceglierlo

B&b le differenze con l’albergo

Il b&b è la scelta ideale di chi ama viaggiare, senza spendere necessariamente cifre esorbitanti. Bisogna però ammettere che se inizialmente l’idea era particolarmente apprezzata dai giovani, negli ultimi tempi ha iniziato a stregare e coinvolgere anche gli ospiti non giovanissimi, proprio per la capacità di soddisfare esigenze ‘di viaggio’ di tipologie diverse di viaggiatori.

La traduzione letterale di b&b è ‘letto e colazione’ e questo rende bene l’idea del tipo di servizio che una struttura come questa può rendere. Vediamo meglio.

  • Innanzitutto queste strutture hanno un numero ridotto di camere a disposizione
  • Quasi tutte offrono il servizio di fornitura biancheria per le camere e di pulizia camera e bagno, ovviamente.
  • Alcuni offrono anche servizi extra come: angolo cottura, parcheggio, wifi, aria condizionata ed altro.

I vantaggi di soggiornare in un b&b

E’ ovvio che il vantaggio maggiore risieda nel costo (ergo nel risparmio) della camera rispetto ad una camera d’albergo. Ma anche la posizione delle stanze risulta spesso essere un vantaggio e questo perchè le strutture si trovano di norma in zone centrali della città, e questo consente un’organizzazione migliore delle vacanze.

Anche nell’arredamento vi è una particolare cura e ricercatezza; è quasi nullo il rischio di una camera “anonima” (come invece in certi hotel accade). Infine, il fatto che siano il più delle volte gestiti da famiglie rende l’ambiente particolarmente accogliente e caloroso; vi faranno sentire parte di una famiglia allargata e vi tratteranno di sicuro come ospiti e non come clienti. Al contrario che in albergo, dove l’importante (il più delle volte) è il pagamento puntuale della camera!

Come trovare il b&B perfetto?

Facile! Basta internet! Un viaggio richiede sempre una sistemazione ottimale, adatta alle vostre esigenze e a quelle dei vostri accompagnatori… internet farà il lavoro per voi. Esistono molti siti e portali a ciò dedicati (ad esempio bed&breakfastitalia che raccoglie tutte le info necessarie delle strutture confrontandole tra loro e suggerendo la soluzione migliore in base alle preferenze tra mare, montagna, città, borghi ecc…

B&b Amarillo

Il B&B Amarillo è situato nel centro storico di Palermo, a due passi dal Teatro Politeama e dal Porto Turistico. Un antico palazzo nobiliare in stile Liberty costruito nel 1890, ospita una struttura completamente ristrutturata e moderna. Prenota subito la tua camera!

Scopri di più...
stasera a palermo

“Stasera a Palermo” il fascino notturno della città

Stasera a Palermo? Ecco qualche consiglio

Stasera a Palermo e non sai ancora cosa fare? Ci abbiamo pensato noi a creare una piccola guida per trascorrere una serata in questa splendida città tra arte, leggerezza, divertimento e cultura. Potreste improvvisare un piccolo tour notturno nella città. Non resta che leggere e prendere spunto per organizzare il tuo tempo come si deve.

Palermo al calar del sole è un’esperienza unica da vivere.

Cosa vedere al centro storico? Ci sono tappe immancabili

  • la Cattedrale
  • il Castello della Zisa
  • i 4 canti
  • i Teatri: Massimo e Politeama
  • Piazza Pretoria
  • Nella stagione calda, nessun luogo è più affascinante del lungo mare di Mondello con le sue luci soffuse, e l’odore salmastro che vi accompagna in splendide passeggiate

Di alcuni abbiamo già parlato nel blog precedente, clicca qui per saperne di più.

Dove bere qualcosa?

Le zone migliori per poter guastare un buon drink o calice di vino sono sicuramente quelle vicine alle vie principali della città, come: via La Lumia, Via Libertà, Via Maqueda o ancora Piazza San Domenico. Anche la zona del porticciolo della Cala è particolarmente suggestiva.

Per chi invece ha un languorino notturno e vuole addentare qualcosa, è bene sapere che a Palermo si mangia fino a notte fonda… esistono infatti locali che preparano saporita rosticceria anche nel cuore della notte, e venditori ambulanti che cucinano prelibatezze tipiche agli angoli delle strade principali, come panini con la milza, stigghiole, pesce alla brace (vedi Corso Vittorio Emanuele e la piazza della Vucciria).

Le Vie dei tesori

In questo periodo è possibile visitare la città grazie a “Le vie dei tesori”

Racchiude 87 i luoghi da visitare: 26 le esperienze speciali; 100 le passeggiate; 9 gli itinerari fuori porta. Ed anche un festival, che animerà teatri e luoghi di musica; ed ancora visite speciali con degustazione.

Clicca qui per scoprire di più su questa fantastica esperienza da vivere.

B&b Amarillo

Il soggiorno presso il nostro B&B vi permetterà di entrare in contatto con la realtà di quel luogo, con i suoi profumi, sapori, di conoscere gli abitanti della città e di godere delle nostre tradizioni. Solo soggiornando in un B&B potrete assaporare la vera essenza di quel luogo.

Ci teniamo a ricordarvi che la nostra Palermo è stata Capitale della Cultura 2018; e vi invitiamo a trascorrere qui qualche giorno.

Noi siamo a vostra completa disposizione. Per prenotare il vostro soggiorno basta cliccare qui e inviarci un messaggio. Vi aspettiamo a braccia aperte!

Scopri di più...
Week end romantico

Week end romantico a Palermo

Week end romantico… fuga d’amore

Non desideri altro che concederti un week end romantico? Perché non scegliere come meta la storica, gustosa, affascinante Palermo? Se in estate il turismo è sicuramente maggiore, l’autunno sembra essere la stagione perfetta per visite e fughe d’amore… il turismo cala, la c’aria si fa più fresca e la città diventa ancora più suggestiva. Una città unica e variegata, con vicoli pieni di luce, piazze, ville e antichi palazzi nobiliari.

Organizzazione è la parola d’ordine

Per prima cosa è bene scegliere un b&b, ancora prima di partire, in modo tale da essere sereni e godersi il viaggio; se questo è ubicato nel centro storico della città, tutto sarà ancora più comodo. Scelto l’alloggio concentriamoci su cosa fare una volta giunti in città; sicuramente: mangiare! Il cibo è il fiore all’occhiello dell’intera Sicilia dove potrete gustare una serie infinta di squisitezze, tanto dolci quanto salate: dalla cassata, ai cannoli, alle arancine e pane e panelle, per arrivare a sfincioni e pesce fresco.

(Fonte Pinterest)

È un luogo tutto da scoprire! Cosa vedere?

Abbiamo scelto per voi alcuni dei luoghi imperdibili!

  • Piazza Castelnuovo, comunemente conosciuta come Piazza Politeama. Ammirate le bellezze uniche del teatro.
  • Via della libertà, via dello shopping di grandi firme, che si prolunga fino a Via Ruggero Settimo.
  • Il teatro Massimo; teatro più grande d’Italia e tra i più grandi in Europa. Visitate sale e gallerie e resterete a bocca aperta.
  • Villa Giulia ed Orto botanico, luoghi adiacenti l’uno all’altro. (Clicca qui per leggere un nostro precedente articolo dedicato a quest’ultimo e ad un evento speciale svoltosi qui quest’estate).
  • Mondello e Addaura. Se vi piace il mare ed amate i tramonti romantici, non potete non andare. Mondello è la zona balneare, la spiaggia della città. La seconda è una borgata palermitana a sud ovest di mondello. I tramonti visti da qui sono unici.
  • Le Chiese: la Martorana, la Cappella Palatina, Santa Maria dello spasimo, il Santuario di Santa Rosalia… la lista è infinita
  • Catacombe dei Cappuccini, un luogo impressionante e suggestivo
  • Piazza Quatto canti e Piazza Pretoria, quest’ ultima detta anche Piazza della Vergogna, per la nudità delle statue.

Palermo vi aspetta a braccia aperte ed anche noi!

Il B&B Amarillo è situato nel centro storico di Palermo, a due passi dal Teatro Politeama e dal Porto Turistico. Un antico palazzo nobiliare in stile Liberty costruito nel 1890, ospita una struttura completamente ristrutturata e moderna. Prenota subito la tua camera!

Scopri di più...
cappella palatina palermo

Cappella Palatina Palermo, una bellezza araba-normanna

Palazzo Reale e Cappella Palatina Palermo

Se stai programmando una vacanza nel capoluogo Siciliano avrai sicuramente cercato “Cappella Palatina Palermo” su Google. Questo perché la Cappella Palatina è una basilica Patrimonio dell’umanità mondiale dell’UNESCO, che merita di essere visita se si è in visita a Palermo. Scopriamo insieme la storia.

Palermo Cappella Palatina

Palermo ha avuto un susseguirsi di diverse dominazioni che hanno contribuito a rendere unico il patrimonio artistico della città. Il Palazzo dei Normanni è uno dei monumenti che fanno parte del percorso arabo-normanno, costruito come residenza reale. Le varie dominazioni hanno lasciato al palazzo diversi elementi caratteristici. Si possono, infatti, distinguere gli stili delle diverse epoche, come l’epoca bizantino-araba e l’epoca normanna. Al primo piano del Palazzo si trova la famosa Cappella.

Mosaici Cappella Palatina Palermo

La Cappella Palatina a Palermo è la basilica che si trova all’interno del Palazzo dei Normanni, conosciuto anche come Palazzo Reale. La sua costruzione risale al 1129, commissionata dal re Ruggero II di Sicilia. La cappella è composta da tre navate, divise tra loro con delle colonne di marmo e granito, che sorreggono degli archi. Nella cupola e lungo tutte le navate, si trovano dei mosaici bizantini, tra i più importanti mosaici della Sicilia. Tutta la Cappella è un tripudio di mosaici, in perfetto stile bizantino. Sono raffigurate delle scene del Vecchio Testamento, scene del Nuovo Testamento, scene bibliche e il Cristo Pantocratore nell’abside centrale della Cappella.

Anche nelle pareti esterne sono presenti dei bellissimi mosaici che rappresentano, sotto forma di allegoria, la storia del regno Napoletano e del regno di Sicilia del XVIII secolo.

mosaici cappella palatina palermo

mosaici cappella palatina palermo

Cappella Palatina orari

A causa di eventi e matrimoni che si svolgono all’interno della cappella, gli orari possono subire delle variazioni. Nella maggior parte dei casi, però, gli orari e i giorni di visita sono:

  • Dal Lunedì al Sabato dalle 8:15 alle 17:30 (ultimo ingresso)
  • La Domenica dalle 8:15 alle 12:00.

Se state pensando di organizzare una vacanza in questa bellissima città, che offre tantissimi monumenti artistici, visitate il nostro sito per verificare la disponibilità di una camera, così da alloggiare nel cuore della città di Palermo.

Scopri di più...
Palermo tra miti e leggende

Palermo una città sospesa tra curiosità, miti e leggende

Palermo una città sospesa tra curiosità, miti e leggende

Un week end diverso in giro a Palermo tra miti e leggende.

Palermo è una città che entra nel cuore e non si dimentica mai: per i colori del suo folklore, l’allegria e la bontà del suo cibo, le rinomate bellezze architettoniche. Potremmo girare per ore a Palermo, senza stancarci mai, ma scoprendo sempre nuovi vicoli ed infinite cose da vedere e rivedere. Ma la cosa che piace e affascina di più ogni anno centinaia di turisti e curiosi sono anche l’atmosfera e la dimensione di una città antichissima, sospesa tra personaggi leggendari, curiosità, miti e leggende.

La Madonnina dei centesimi

Passeggiando per il Capo, meta turistica per la sua splendida chiesa dell’Immacolata Concezioneoltre che per il rinomato mercatonotiamo una nicchia sulla facciata della chiesa dei SSQuaranta Martiri alla Guilla, il cui simbolo sacro è una statuetta della Madonna, donazione di un laboratorio artisticoLa Madonnina ha insita una sua specifica particolarità che unisce il “sacro ed il profano”: è stata realizzata fondendo ben 3.000 monete di centesimi di euro. La piccola statua ha preso il posto della corrispettiva effige in plastica. Il messaggio? Sicuramente quello di voler essere uno stimolo ad utilizzare e a vedere il lato utile e “buono” persino del denaro, simbolo materialistico per eccellenza.

La buca della salvezza

Nel cuore della Kalsa, sul fianco della chiesa di Santa Maria degli Angeli, detta la Gancia, si nota una buca. Proprio questa buca è stata protagonista del risorgimento italiano. Nell’aprile del 1860 i patrioti Filippo Patti e Gaspare Bivona, che avevano partecipato al moto rivoluzionario per precedere all’entrata di Garibaldi a Palermo, fallito il tentativo, si trovarono braccati all’interno della sotterranea cripta detta la Gancia. Proprio grazie a questa buca, e alla pietà popolare, Filippo Patti e Gaspare Bivona riuscirono a scappare alle milizie borboniche e mettersi in salvo. I due infatti, rifugiandosi in chiesa e fingendosi morti sotto alcuni cadaveri di altri patrioti, iniziarono a scavare un buco e, una volta realizzato il punto di contatto con l’esterno riuscirono ad uscire e scappare inosservati, grazie soprattutto ad alcune donne che attirarono verso di sé l’attenzione dei gendarmi fingendo una rissa secondo le migliori tradizioni popolari (le sciarre).

Il mistero della Monachella

Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele è il più grande edificio lirico d’Europa, la cui costruzione risale al 1875, su di un’area dove precedentemente sorgevano la Chiesa delle Stimmate e il Monastero di San Giuliano. Secondo una antichissima leggenda, la demolizione degli edifici preesistenti causò la profanazione della tomba di una suora, cosa che originò la rabbia dello spirito, per via dell’interruzione del suo sonno eterno. Questo è il famoso spirito della Monachella e sarebbe stato avvistato sul palcoscenico, dietro le quinte e nei sotterranei. Addirittura, si racconta che chi non crede nel fantasma, inciampi in un specifico gradino del teatro, conosciuto come il “gradino della suora“.

La leggenda della Vecchia dell’aceto

Alla fine del XVIII secolo, nel quartiere della Zisa, visse Anna Pantò, morta per impiccagione il 30 luglio 1789 con l’accusa di veneficio e stregoneria. Dagli atti del processo, risulta che il suo nome reale fosse quello di Giovanna Bonanno, un personaggio famosissimo dell’epoca, avvolto tra leggenda e realtà, conosciuta come fattucchiera e nota soprattutto perché vendeva veleno alle donne, che volevano uccidere i propri mariti. La sostanza mortale era un misto di aceto e arsenico. Da qui il soprannome di “vecchia dell’aceto“, perché descritta come una mendicante anziana, di brutto aspetto, il cui unico scopo era guadagnare dalla vendita della tossina.

Il mistero delle scarpe appese

Passeggiando per le vie di Palermo può capitare anche di imbattersi in quella che potremmo pensare come un’opera d’arte moderna, o addirittura come un miraggio: scarpe da tennis, legate a coppia dalle stringhe, lanciate e penzolanti sul filo elettrico dell’illuminazione pubblica, a Piazza San Carlo alla Kalsa, a Ballarò e in via San Raffaele Arcangelo, a Villaggio Santa Rosalia.

Si tratta di un fenomeno importato dagli Stati Uniti, chiamato “shoefiti”, mix fra shoes, scarpe in inglese, e graffiti. Ancora oscuro ed ambiguo il suo significato, con interpretazioni sia positive e sia negative. Poco conta la tipologia o il colore delle calzature prescelte.

Alcuni lo legano alla malavita, attribuendogli il ruolo di segnalatore di luoghi di spaccio nei pressi. Altre, invece, gli danno un senso più esistenziale, come riti di passaggio o di raggiungimento di obiettivi importanti, o il passaggio verso qualcosa di importante.

Quelle scarpe appese ci ricordano comunque che a volte dobbiamo lasciarci sorprendere senza farci troppe domande.

Altri ancora addirittura attribuiscono allo shoefiti una valenza magica, nel senso che le scarpe servirebbero a tenere lontano dal luogo dove queste sono state appese, le energie negative o le entità malvagie.

Rimane aperto il dibattito attorno al reale significato delle “scarpe volanti”aldilà dell’impatto sul decoro urbano.

Se de le desiderate saperne di più su questa città così ricca di fascino, storia, folklore e curiosità, leggete qui e venite a Palermo, prenotando il vostro pernottamento presso la nostra struttura. Ci troviamo in una posizione strategica e privilegiata che vi consentirà di organizzare tutti i tour desiderati.

Scopri di più...